Comunicato_24 aprile 2013: Grave la decisione regionale di dare via libera al revamping dell’impianto Alles a Marghera PDF Stampa E-mail
Scritto da Giannandrea   
Mercoledì 24 Aprile 2013 19:48

Una decisione grave per il territorio veneziano quello della delibera di Giunta regionale del Veneto del 10 aprile 2013, pubblicata sul B.U.R. del 23 aprile 2013, che ha dato il via libera al revamping dell’impianto Alles di ricondizionamento di rifiuti speciali anche pericolosi.

Si prevede la possibilità di trattare 180 mila tonnellate annue di rifiuti, il raddoppio della capacità di stoccaggio (da 6 mila a 12 mila tonnellate), l’aumento dei codici accettati, che passano dagli attuali 20 a 70, molti dei quali relativi a rifiuti pericolosi (fanghi, rifiuti fangosi, ceneri pesanti, scarti di mescole, terre e rocce contenenti sostanze pericolose, fanghi prodotti da trattamenti fisico-chimici con sostanze pericolose e molti altri).
Grave anche perché sia il Comune di Venezia e sia la Provincia di Venezia si erano espresse contrariamente a questa decisione regionale e, inoltre, preoccupa il fatto che l’autorizzazione prevede la possibilità di conferire all’impianto rifiuti provenienti anche dall’esterno del bacino lagunare, con il rischio di fare, perciò, di Marghera la pattumiera d’Italia. 
Scelta che va contro non solo il Piano regolatore vigente per Porto Marghera ma anche ai diversi accordi di programma sottoscritti da diversi Enti e Autorità indirizzati verso una Marghera sostenibile, innovativa e pulita.
 
Ass. VAS (Verdi Ambiente Società) Venezia
www.vasvenezia.com ; Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  
 
 
Ultimo aggiornamento Mercoledì 24 Aprile 2013 19:52