VAS ancora sulle Grandi Navi in città... PDF Stampa E-mail
Scritto da Giannandrea   
Lunedì 25 Giugno 2012 07:52

25 giugno 2012 - È successo di nuovo, ancora una volta il forte temporale che ha colpito la provincia con violente raffiche di vento ha mandato in crisi il sistema d’ormeggio di una grande nave al porto di Venezia. Le procedure adottate per  garantire la sicurezza della nave hanno causato numerosi disagi alla navigazione locale con situazioni di pericolo per la navigazione di tutte le unità in transito nei paraggi, in particolare per tutti mezzi acquei adibiti al trasporto passeggeri,  vaporetti- granturismo-taxi, che a causa della potente spinta laterale creata dai bowtruster della nave hanno subito violente deviazioni dalla rotta originale. Possiamo dire che siamo stati ancora una volta fortunati perché la potente spinta delle eliche laterali non ha causato nessun ribaltamento e tutto si è risolto con momenti di tensione e spavento per equipaggi e passeggeri. Vas si chiede se siamo tutti convinti che le attività del porto svolte in così stretta  promiscuità con l’intero comparto dei trasporti locali e della quotidianità cittadina debbano basarsi sulla fortuna come elemento primario per la sicurezza degli altri? Vogliamo valutare questi fatti, ripetiamo finora accompagnati dalla buona sorte, come dei segnali della raggiunta e superata incompatibilità di questo tipo di Grandi Navi con il contesto cittadino e trarne le dovute conseguenze prima che qualche grave incidente capiti davvero?
Considerando che le pessime condizioni atmosferiche di ieri non sono più un evento eccezionale, si stanno ripetendo periodicamente,  siamo sicuri che questo abnorme e sconsiderato sviluppo crocieristico, oltre ai danni ambientali già più volte denunciati,  valga il rischio di un affondamento  anche di una singola sanpierotta?
Ricordando che i veneziani non sono contrari alle crociere, ma sono le compagnie di navigazione ad essere contrarie alla venezianità con il loro tentativo di voler trasformare e adattare la città e la sua laguna alle loro necessità di speculazione turistica, rivolgiamo queste domande principalmente al Sindaco e al Comandante della Capitaneria di Porto che riteniamo rappresentare ed dirigere i due principali Enti di governo della città coinvolti nella gestione e nella responsabilità della portualità, chiedendo l’allontanamento immediato delle Grandi Navi dall’area cittadina.

Vas Venezia
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.vasvenezia.com

Ultimo aggiornamento Mercoledì 01 Agosto 2012 19:22