Polo logistico a Dogaletto - Mira: Il no dei Vas PDF Stampa E-mail
Scritto da Giannandrea   
Venerdì 04 Febbraio 2011 15:08

In merito al previsto Polo logistico di Dogaletto (Mira) che dovrebbe sorgere su di un’area agricola di 460 ettari tra la laguna e la statale Romea in un’area che l’attuale Piano Territoriale di Coordinamento Regionale prevede ad attività logistiche ma che il Palav tutela essendo vincolata dal punto di vista ambientale, paesaggistico e archeologico, il VAS esprime contrarietà a questo progetto che rappresenta un ennesimo consumo forsennato del suolo.

A pochi chilometri di distanza nell’area ex Alumix di Porto Marghera è in costruzione la “Piattaforma logistica Fusina” che rappresentata il terminal futuro delle cosiddette “Autostrade del mare” e che sarà dotata di infrastrutture varie, magazzini, piazzali, un progetto che può avere una sua logica nell’ottica di recupero produttivo dell’area di Porto Marghera da parte dell’Autorità Portuale mentre l’estendere di tale progettazione al di fuori dell’area industriale e lungo la vincolata gronda lagunare non è condivisibile. Chiediamo pertanto alle autorità proposte di rivedere tale intervento strutturale e impattante per questa specifica area territoriale e ambientale.

Ass. VAS (Verdi Ambiente Società) Venezia