Dal 26 luglio al 2 agosto con l’adesione di VAS il Festival delle Ecotecnologie e dell’autocostruzione presso il villaggio Alcatraz di Jacopo Fo PDF Stampa E-mail
Lunedì 14 Luglio 2014 19:41

La tv non lo racconta ma è ormai in atto una rivoluzione epocale: una serie di novità scioccanti sta per modificare la vita e il modo di lavorare di milioni di italiani.

Una rivoluzione che non ha bisogno di vincere le elezioni per prendere il potere: lo fa e basta! Produciamo la nostra energia, riorganizziamo i nostri consumi collettivamente.

Pensi di poter vivere senza respirare il profumo di questo sconvolgimento epocale?

La nostra proposta di incontrarci per scambiarci informazioni, connessioni, idee e tecniche sta raccogliendo un grande interesse.

Hanno già aderito a Ecofuturo Festival decine di associazioni, aziende e ricercatori indipendenti, con la partecipazione di Wwf, Legambiente, Acqua Pubblica e perfino del Politecnico di Milano; e poi Europa7 e la Tv del Fatto Quotidiano online oltre a una rete di emittenti web e satellitari più piccole.

La qualità dei partecipanti e le novità che presenteremo sia sul piano delle tecnologie sia per le iniziative che verranno lanciate in vari settori, dai gruppi di acquisto ai sistemi di certificazione ecologica, ci fanno sperare che da questo evento scaturirà un’ondata di rinnovamento spinta dal basso, da quel movimento poco visibile che è impegnato a costruire macchine e sistemi per un futuro migliore.

Possiamo scardinare il vecchio sistema perché è superato e antieconomico oltre che ingiusto.

E lo possiamo fare se ci mettiamo insieme a pensare e agire.

Non vogliamo fare un partito ma vogliamo connetterci in rete.

Ad esempio, una parte del festival sarà dedicata alle strategie che hanno funzionato portando alcuni (pochi) comuni a tagliare il 50% e più della bolletta energetica. Vogliamo mettere a discutere insieme Marco Boschini dei Comuni Virtuosi, Laura Puppato che pur essendo del Pd ottenne il riconoscimento di “Sindaco a 5 Stelle”, e il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti e vedere se c’è modo di creare sinergie tra gli amministratori che al di là delle bandiere vogliono migliorare le cose.

Lo stessa logica la proporremo al mondo dell’autocostruzione e delle stampanti in 3D, agli appassionati di auto e moto elettriche (convertire è possibile!), a chi vuole creare reti di turismo sostenibile e a chi lavora nel settore delle fonti rinnovabili (presenteremo nuovi sistemi fotovoltaici!).

Speriamo sia un evento che abbia la capacità di lanciare un’ondata di iniziative concrete in tutta Italia.

Ultimo aggiornamento Lunedì 14 Luglio 2014 19:43
Leggi tutto...
 
24 Giugno 2014_Comunicato: VAS parte civile al processo legato al MOSE PDF Stampa E-mail
Venerdì 04 Luglio 2014 19:08

(Dichiarazione del Sen. Guido Pollice, Presidente Nazionale di VAS Onlus)

 

L’Associazione VAS – Verdi Ambiente Società Onlus esprime grande preoccupazione riguardo a tutta la vicenda legata al Sistema Mose e ai gravi fatti di corruzione che hanno investito i vecchi vertici del Consorzio Venezia Nuova  e le istituzioni comunali e regionali.

L’associazione ricorda come, già in tempi non sospetti, più volte VAS avesse negli anni richiesto trasparenza e controlli su tutta la vicenda legata ai lavori alle bocche di porto in relazione al Sistema Mose con specifici ordini del giorno approvati fin dalla fine degli anni ’90 in diverse assemblee nazionali dell’associazione. In tale ordini dei giorno si esprimevano pure numerose  perplessità sul funzionamento e sull’adeguatezza dell’opera pur nella consapevolezza che le attuali problematiche legate ai cambiamenti climatici imponessero scelte tecnologiche precise per contrastare l’aumento delle frequenze delle alte maree anche in relazione all’aumento dei livelli dei mari.

La nostra associazione ha dato mandato all’avvocato Daniele Granara di costituirsi parte civile al processo  sulla corruzione legata al Sistema Mose.

VAS, in tema di grandi opere, ritiene indispensabile rivedere la Legge Obiettivo laddove si intende semplificare o addirittura superare le fondamentali autorizzazioni di permitting ambientale (VIA,Vinca etc…).

L’associazione ritiene inoltre importante che quanto prima il Parlamento italiano riprenda in mano la riforma della Legge speciale per Venezia , strumento indispensabile per la salvaguardia della città di Venezia e la sua Laguna con la ripresa delle opere cittadine di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Ultimo aggiornamento Venerdì 04 Luglio 2014 19:10
Leggi tutto...
 
Martedì 27 maggio: Bettin incontra i firmatari dell'appello per il parco della laguna nord PDF Stampa E-mail
Lunedì 26 Maggio 2014 19:55

Carissimi firmatari dell'Appello per il parco della laguna nord,

 
dopo l'approvazione della delibera del parco avvenuta lunedì 12 maggio in Consiglio Comunale che ha rappresentato un momento molto importante per tutti noi e alla luce di alcune richieste pervenute di creare un momento conoscitivo in merito all'istituzione del parco e al suo imminente sviluppo, abbiamo  organizzato per martedì 27 maggio alle ore 17.30, un incontro  sul tema del parco della laguna nord presso Il Museo di Storia Naturale di Venezia . 
 
Ultimo aggiornamento Lunedì 26 Maggio 2014 19:57
Leggi tutto...
 
13 MAGGIO 2014_Comunicato: Legambiente e VAS salutano con soddisfazione il Parco della Laguna Nord PDF Stampa E-mail
Martedì 13 Maggio 2014 20:11

COMUNICATO STAMPA 

LEGAMBIENTE E VAS SALUTANO CON SODDISFAZIONE LA NASCITA DEL PARCO REGIONALE AMBIENTALE E ANTROPOLOGICO DI INTERESSE LOCALE DELLA LAGUNA NORD DI VENEZIA !!! 

Dopo quasi quarant’anni di discussioni, il nostro Comune ha  approvato  l’istituzione del parco regionale  ambientale e antropologico della Laguna nord di Venezia.   Per VAS e Legambiente è un momento quasi storico per la città e la sua laguna, un momento che può  rappresentare la possibilità per un rilancio socio‐economico e ambientale dell’intera area della laguna nord. 
Ultimo aggiornamento Martedì 13 Maggio 2014 20:20
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 26